Skip to main content

Acciughe ripiene alla ligure

In questa ricetta spiegheremo come preparare le acciughe ripiene alla ligure, portata per 4 persone.

Ingredienti:

  • Acciughe: 400gr (se le usate come antipasto)
  • 800gr (se le usate come secondo piatto)
  • Ripieno: (scrivo le dosi per 400gr di acciughe)
  • 3 panini medi raffermi (se non li avete anche freschi)
  • 50gr mortadella
  • 50gr parmigiano grattato
  • 1 uovo se è grande, oppure 2 piccoli
  • Maggiorana fresca o secca
  • Sale, pepe e noce moscata
  • Olio extravergine d’oliva o olio di semi in base alla cottura che sceglierete.
come preparare le acciughe ripiene alla ligure

Preparazione:

Pulite le acciughe togliendo prima la testa e il ventre e poi la spina partendo dalla coda. Spezzate la spina vicino alla coda lasciandone mezzo centimetro e poi tirate verso la testa con delicatezza.
Lavatele sotto acqua corrente accuratamente e mettetele a sgocciolare su un tagliere obliquo.
Mettete il pane a bagno nell’acqua o nel latte (il risultato non cambia a parte l’apporto calorico e il costo, perciò io consiglio di utilizzare l’acqua).
Quando il pane è ammollato ma non sfatto, toglietelo dall’acqua e strizzatelo bene e mettetelo in 1 terrina capiente e poi con le mani sminuzzatelo accuratamente.
Tritate la mortadella ed unitela al pane ed anche al parmigiano, poi mettete un po’ di pepe e noce moscata (meglio comperare la noce moscata intera e grattarla al momento, trovate i vasetti che hanno la grattuggia compresa), il sale ed infine l’uovo.
Mescolate bene e controllate se il sale è sufficiente e lasciate il ripieno a riposare un attimo.
A questo punto ci sono 2 modi per cucinare le acciughe ripiene: fritte o al forno.

Se le fate al forno, prendete una teglia e versate un po’ di olio extravergine d’oliva, la quantità deve essere sufficiente a coprire la base della teglia in modo che l’olio faccia un piccolo strato sul fondo.
Distribuite le acciughe aperte sulla teglia con la parte interna verso l’alto, una vicina all’altra, e poi mettete con un cucchiaio da tè il ripieno su ogni acciuga.
Non esagerate perché poi il ripieno si gonfia un po’ durante la cottura.
Fate cadere qualche goccia di olio sopra le acciughe, con attenzione alla quantità, e mettete in forno a 180 gradi per circa mezzora. Meglio se a forno ventilato.
Le acciughe devono essere dorate sopra e quindi, per la cottura, regolatevi anche in base al vostro forno (5 minuti di piu o di meno non variano il risultato).
Il piatto si mangia tiepido o anche freddo.

Se invece le fate fritte, prendete le acciughe una alla volta, mettete un cucchiaio di ripieno e poi ancora un’acciuga sopra come se fosse un panino farcito e appoggiatele su un piatto.
Preparate in un’altro piatto un po’ di farina bianca e mettete il tutto in una friggitrice ad aria (E colgo l’occasione per ricordarvi che potete trovare i migliori modelli di friggitrice ad aria elencati nella nostra homepage: www.primariepd2013.it), abbinando un cucchiaio di olio di semi di vostra preferenza.
Quando la friggitrice è a temperatura, passate i piccoli panini di acciughe nella farina e poi metteteli nella friggitrice, fateli friggere un paio di minuti per parte.
Quando sono dorati e rigidi sono pronti, poi appoggiateli su carta assorbente e mettete un po’ di sale.
Questo piatto va gustato caldo.


Nessun commento trovato


Hai una domanda o un'oppinione all'articolo? Mandaci tua comunicazione!

La tua mail non viene pubblicata. Relativi errori sono marchiati.*